Progetto Over 65

“Invecchiare è un privilegio e una meta della società.
E’ anche una sfida, che ha un impatto su tutti gli aspetti della società del XXI secolo.”


E’ uno dei messaggi proposti dall’Organizzazione mondiale della sanità sul tema della salute degli anziani.
Un argomento che acquista sempre maggiore importanza in una società, come la nostra, che sta vivendo una sorta di "rivoluzione demografica":
nel 2000, nel mondo c’erano circa 600 milioni di persone con più di 60 anni, nel 2025 ce ne saranno 1,2 miliardi e 2 miliardi nel 2050.
È necessario far fronte all’aumento della frequenza di patologie croniche tipicamente legate all’invecchiamento in particolar modo con progetti volti alla prevenzione.
Proprio a questo scopo nasce il  PROGETTO OVER 65 .
L'Ictus è la terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e le neoplasie ,è responsabile del 10% - 12% e rappresenta il principale motivo d'invalidità.

Cos'è l'ictus ischemico
L'incidenza dell'ictus aumenta progressivamente con l'età e raggiunge il valore massimo negli ultra-ottantacinquenni.
L'evoluzione demografica porterà, se l'incidenza rimane costante, ad un importante aumento dei casi di ictus nel prossimo futuro.
Mentre la possibilità di intervento, una volta che si è manifestato l'ictus, sono limitate, le possibilità di prevenzione, sono notevoli e devono essere sfruttate.

Cosa è possibile fare
L'esame principale per il rischio di ictus ischemico è l'ecocolordoppler dei vasi epiaortici.

La prevenzione
Gli obiettivi principali sono la prevenzione e il controllo dell'arteriosclerosi dei tronchi epiaortici, quindi delle arterie carotidi e vertebrali.

 

Prenota il tuo piano prevenzione
 

* Nel caso in cui il paziente sia coperto da Assicurazione Privata o Cassa Mutua, verranno applicate le tariffe concordate.