Chirurgia Senologica

ORTOPEDIA ROMA

La Chirurgia è l'arma più efficace in caso di tumore al seno.
Esistono diversi tipi di intervento chirurgico che trovano indicazione a seconda della condizione patologica di ogni singola donna.
La Chirurgia Senologica è sempre una chirurgia più dedicata e specialistica.
Informazioni accurate sull'estensione e sulla biologia del tumore permettono al Chirurgo dedicato di pianificare nei minimi particolari l'intervento.
Prima di arrivare in sala operatoria il Chirurgo discute i particolari di ogni paziente in un incontro multidisciplinare con i colleghi radiologi, oncologi, patologi, genetisti e psicologi; solo quando tutto il quadro della malattia è completo e l'obiettivo ben precisato, considerando anche i desideri e le necessità della paziente, si può procedere all'intervento, che sarà " su misura" cioè personalizzato.

Lo scopo è quello di rimuovere il tessuto malato, indipendentemente dallo stadio.
Esistono due tipologie di trattamento chirurgico :
Chirurgia Conservativa ( tumorectomia o quadrantectomia)Chirurgia Demolitiva  (mastectomia)
Chirugia senologica:Trattamenti conservativi sia della mammella che del cavo ascellareBiopsia del Linfonodo SentinellaBiopsie radioguidate
Chirurgia radicale :Ove necessario con ricostruzione immediata o differita in collaborazione.Ove opportuno, con il Chirurgo plastico che opera in sinergia con il Chirurgo senologico.Questa collaborazione consente da un lato di estendere le indicazioni della Chirurgia conservativa e al contempo di migliorare i risultati estetici.

Il reparto di Senologia di Nuova Villa Claudia  dispone di letti di degenza, sale operatorie attive sia in regime di ricovero ordinario che di Day Surgery.
Le pazienti candidate all'intervento chirurgico vengono ricoverate il giorno precedente e sottoposte agli esame di routine e di stadi azione.
Tutte le pazienti sottoposte a dissezione ascellare vengono seguite nel decorso post-operatorio da un fisioterapista al fine di recuperare completa mobilità del braccio
Un servizio Psico-Oncologia è disponibile per le pazienti che fanno richiesta o su indicazione dei Medici del reparto di 
Senologia di Nuova Villa Claudia.

 

 

Prestazioni e Trattamenti effettuatibili

ORTOPEDIA ROMA

Un seno è per sempre. Perché l’organo mammario può essere tranquillamente equiparato a un diamante in termini di spot attrattivo, ma è chiaramente dotato di una luce preponderante rispetto a qualsiasi comparazione merceologica. Attraverso quell’organo si parla di vita, di alimentazione del neonato, di crescita, di affetti connaturati alla maternità e al rapporto straordinario e irriproducibile che si genera con chi ha perpetuato il miracolo dell’esistenza.

A pensarci bene, però, qualcosa di riproducibile c’è e ancora
una volta l’arte - quella vera, regolata dal genio e dall’equilibrio ha suggerito la nascita di un progetto che mira a rendere meno traumatica la mastectomia, con l’intento di trarne una soluzione capace di contemperare gli aspetti psicologici della donna e quelli di una chirurgia ricostruttiva “pari al nuovo”.
 
Il progetto “OncoArte”, ideato da “Nuova Villa Claudia”:
Di cosa si tratta? Allora, “calma e gesso”.
È proprio il caso di dirlo perché la fase “tecnica” della proposta nasce da un calco in gesso che riproduce la mammella.
L’autrice è un’artista di Bari, Valentina Sisto, che in breve è diventata famosa in Italia e in Europa.
La riproduzione del seno o dei seni prima di interventi di mastectomia permette così, non solo di serbare un ricordo tangibile del proprio fisico ma, in un secondo momento, può costituire anche la base più vicina al “pezzo” originale, per una ricostruzione chirurgica quanto più verosimile.
L’idea è maturata nel corso del convegno organizzato il 25 novembre a Roma da “Nuova Villa Claudia”, nella propria sede di via Flaminia Nuova 280, sul tema “Dalla prevenzione alla cura: il tumore della mammella in un Centro di Senologia”, con la collaborazione della Scuola di Specializzazione in Chirurgia
Generale e Scienza dell’Alimentazione dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata.
 
 
ORTOPEDIA ROMA

Le Cisti al seno sono sacche piene di liquido all'interno del seno.
Si possono anche avere cisti al seno multiple.
Sono spesso descritte come grumi rotondi o ovali con bordi distinti.
Nella struttura, una cisti al seno di solito si sente come un chicco d'uva morbida o un palloncino pieno d'acqua, ma a volte una cisti al seno ha consistenza rigida ed è immobile.
Le cisti del seno sono comuni nelle donne tra i 30 e i 40 anni.
Se si dispone di cisti al seno, di solito spariscono dopo la menopausa, a meno che non si assuma la terapia ormonale.Le cisti al seno non richiedono un trattamento a meno che una cisti non sia grande o dolorosa. In tal caso, il drenaggio del liquido da una cisti al seno può alleviare i sintomi.
Sintomi
Segni e sintomi di cisti al seno sono:
• Un morbido, rotondo facilmente spostabile nodulo al seno ovale con bordi distinti
• Dolore al seno o nella zona del nodulo al seno
• Aumento delle dimensioni del nodulo al seno appena prima del ciclo
• Diminuzione del nodulo al seno dopo il periodo mestruale
• Avere una o più cisti al seno non aumenta il rischio di cancro al seno.
Nel normale tessuto mammario nelle donne sane si sente spesso una zona grumosa o nodulare.
Se si rileva la presenza di eventuali noduli al seno, o se un nodulo al seno precedentemente valutato sembra essere cresciuto, fissare un appuntamento con il Medico.

Cause
Ognuno dei seni contiene 15-20 lobi di tessuto ghiandolare, disposti come i petali di una margherita.
I lobi sono ulteriormente divisi in piccoli lobuli che producono il latte durante la gravidanza e l'allattamento.
Piccoli dotti conducono il latte di un serbatoio appena sotto il capezzolo.
A supporto di questa rete vi è uno strato più profondo del tessuto connettivo chiamato stroma.
Le Cisti al seno si sviluppano quando avviene una crescita eccessiva delle ghiandole e del tessuto connettivo (modifiche fibrocistica) che causano un blocco dei dotti lattiferi.
• Le microcisti sono troppo piccole per essere sentite, ma possono essere viste durante i test come la mammografia o l'ecografia.
• Le macrocisti sono grandi abbastanza per essere sentite e possono crescere fino a circa 2,5 a 5 centimetri di diametro. 
Le cisti al seno di grandi dimensioni e possono mettere pressione sul tessuto mammario, causando dolore al seno o disagio.
• La causa di cisti al seno rimane sconosciuta.
Alcune evidenze suggeriscono che l'eccesso di estrogeni nel corpo possano giocare un ruolo nello sviluppo delle cisti.

Diagnosi
Lo screening e la diagnosi di una ciste al seno inizia di solito dopo che la persona o il medico ha individuato un nodulo al seno.
Il processo può richiedere le seguenti prove o esami:
• Esame clinico del seno.
Il medico esamina fisicamente il nodulo al seno e controlla altre aree.
• Ecografia al seno.
L'ecografia al seno può aiutare il medico a determinare se un nodulo al seno è pieno di liquido o solido.
• Se il medico può facilmente sentire un nodulo al seno, può saltare ecografia al seno ed eseguire l'agoaspirato.

Agoaspirato
Durante questa procedura, il medico inserisce un ago sottile nel nodulo al seno e tenta di aspirare del fluido.
Se il liquido esce e il nodulo al seno va via, il medico può fare una diagnosi di cisti al seno immediata.
A meno che non ci sia sangue nel liquido, questa procedura non richiede ulteriori test o trattamenti dopo il drenaggio.
Se il fluido è sanguinoso, potrebbe essere necessario analizzarlo.
La mancanza di liquido o un nodulo al seno che non scompare dopo l'aspirazione suggerisce che il nodulo al seno, o almeno una parte è solida, un campione di cellule possono essere raccolte e inviate per le analisi e la verifica del cancro (biopsia).

ORTOPEDIA ROMA

I Fibroadenomi sono tumori solidi al seno non cancerosi che più spesso si verificano nelle ragazze adolescenti e in donne di età inferiore ai 30 anni.
Un fibroadenoma è un compatto, grumo gommoso o rigido con una forma ben definita.
Si muove con facilità sotto la pelle al tatto e di solito è indolore.
I fibroadenomi sono dei noduli al seno più comuni nelle donne giovani.
Il trattamento può includere un attento monitoraggio per rilevare i cambiamenti nelle dimensioni o un intervento chirurgico per rimuoverlo.
Sintomi
I fibroadenomi sono noduli al seno o masse solide che di solito sono:
• Tonde con bordi distinti
• Facilmente spostabili
• Gommosi
• Indolore
Un fibroadenoma può sentirsi come una biglia all'interno del seno.
Si possono avere uno o più fibroadenomi. Il fibroadenoma medio è di circa 2,5 centimetri di diametro.
Quelli più grandi di 5 centimetri sono chiamati fibroadenomi giganti.
Se si rilevano noduli al seno o se un nodulo al seno precedentemente valutato sembra essere cresciuto fissare un appuntamento con il medico.
Cause
La causa dei fibroadenomi è sconosciuta.
Tuttavia, lo sviluppo del fibroadenoma è probabilmente correlato agli ormoni riproduttivi.
I fibroadenomi si verificano con maggiore frequenza durante gli anni riproduttivi, possono aumentare di dimensioni durante la gravidanza o la terapia estrogenica, e tendono a ridursi dopo la menopausa, quando la stimolazione degli estrogeni diminuisce.
Complicazioni
La maggior parte dei fibroadenomi non influenzano il rischio di cancro al seno.
Tuttavia, il rischio di cancro al seno potrebbe aumentare leggermente se si dispone di un fibroadenoma complesso che può contenere cisti o frammenti di tessuto denso e opaco chiamato, le calcificazioni.
Diagnosi
A seconda dell'età e le caratteristiche del nodulo, il medico può raccomandare una o più delle seguenti prove:
• Mammografia. La mammografia utilizza i raggi X per produrre un'immagine (mammografia) di aree sospette nel tessuto del seno.(vedi anche)
• Ecografia al seno.
Il medico può optare per una ecografia al seno invece di una mammografia per valutare un nodulo al seno.
• Agoaspirato.
Tramite un sottile ago inserito nel nodulo al seno, il medico cerca diaspirare il contenuto del nodulo.
Se il liquido esce, è più probabile che sia una cisti.
• Agobiopsia.
Per essere certi che un nodulo al seno solido sia un fibroadenoma e non il cancro al seno, il medico può raccomandare una biopsia che usa un ago più grande per ottenere campioni di tessuto dal grumo.

ORTOPEDIA ROMA

Trattamenti e cure delle cisti del seno
Nessun trattamento è necessario per semplici cisti al seno.

Il Medico può raccomandare niente di più che una visita
Agoaspirato:
La procedura utilizzata per diagnosticare una cisti al seno, può anche servire come terapia, se il chirurgo rimuove tutto il liquido dalla cisti al momento della diagnosi, il nodulo al seno scompare.
Utilizzare oromoni:
L'uso di contraccettivi orali per regolare il ciclo mestruale può contribuire a ridurre la recidiva di cisti al seno.
Sospendere la terapia ormonale sostitutiva in post-menopausa nel corso degli anni può ridurre la formazione di cisti.
Chirurgia
La rimozione chirurgica di una cisti al seno è necessaria solo in alcune circostanze insolite.
Se una cisti al seno crea disagio e si ripete mese dopo mese, oppure se una cisti al seno contiene sangue e mostra altri segni preoccupanti, la chirurgia può essere considerata.
Consigli utili
Per ridurre al minimo il disagio associato alle cisti al seno, si potrebbero seguire questi brevi consigli:
• Indossare un reggiseno di supporto.
Un buon supporto al tessuto mammario circostante può aiutare ad alleviare qualche disagio.
• Evitare la caffeina.
Non c'è alcuna prova scientifica che il consumo di caffeina sia legato alla cisti al seno.
Tuttavia, molte donne trovano sollievo dai loro sintomi dopo aver eliminato la caffeina dalla loro dieta.
• Ridurre il sale nella dieta.
Sebbene gli studi sulla restrizione di sale e la formazione di cisti non siano conclusivi, alcuni esperti suggeriscono che la riduzione del sale nella dieta possa aiutare.
Consumare meno sodio riduce la quantità di liquidi in eccesso trattenuti dal corpo, che a sua volta può aiutare ad alleviare i sintomi associati con cisti piene di liquido al seno.
Medicina alternativa
L'olio di enotera è un acido grasso (acido linoleico) che è disponibile come integratore.
Alcune evidenze suggeriscono che l'olio di enotera, preso da solo o in combinazione con la vitamina E, possa aiutare a minimizzare il dolore ciclico al seno associato con le cisti al seno.
Sebbene l'esatto meccanismo non sia chiaro, gli esperti credono che le donne carenti di acido linoleico siano più sensibili alle fluttuazioni ormonali durante il ciclo mestruale, con conseguente dolore al seno associato a cisti della mammella.

ORTOPEDIA ROMA

Trattamento conservativo dei fibroadenomi
In molti casi, nessun trattamento è necessario.
Tuttavia, la maggior parte donne scelgono di rimuoverlo chirurgicamente solo per una questione di tranquillità.
Se il medico ha la ragionevole certezza che il nodulo al seno è un Fibroadenoma  la chirurgia potrebbe essere necessaria.

Si potrebbe decidere di evitare l'intervento chirurgico in quanto:
• La chirurgia può distorcere la forma e la consistenza del seno
• I fibroadenomi talvolta scompaiono da soli
• Il seno ha fibroadenomi multipli che risultano stabili
Se si sceglie di non rimuovere il fibroadenoma, il monitoraggio continuo è importante per assicurarsi che non cresca.


Chirurgia
Il Medico potrebbe raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere il fibroadenoma se uno dei test è anomalo.
La procedura per rimuovere un fibroadenoma è chiamata lumpectomia o biopsia escissionale.
Il tessuto sarà esaminato in laboratorio per verificare la presenza di cancro.
Dopo che un fibroadenoma è stato rimosso, è possibile che vi siano recidive.
Nuovi noduli devono essere valutati con la mammografia, ecografia ed eventualmente la biopsia per stabilire se il nodulo è un fibroadenoma. Potrebbe essere necessario un altro intervento chirurgico per rimuovere il Fibroadenoma .

ORTOPEDIA ROMA

Biopsia del seno 
è una procedura per rimuovere un piccolo campione di tessuto del seno per le prove di laboratorio.
La Biopsia mammaria è considerata il modo migliore per valutare un'area sospetta del seno e determinare se è presente il cancro.
Ci sono diversi tipi di procedure di biopsia al seno.
Una biopsia al seno fornisce un campione di tessuto che i medici usano per diagnosticare e identificare le anomalie nelle cellule che formano noduli al seno o altri cambiamenti del seno insoliti.
La biopsia può aiutare a determinare se si ha bisogno di un ulteriore intervento chirurgico o di altro trattamento.
Perché viene fatta?
Il medico può raccomandare una biopsia mammaria se:
• Il medico sente un nodulo o un ispessimento nel seno, e sospetta il cancro al seno
• La mammografia mostra una zona sospetta
• L'ecografia rivela un accertamento sospetto
• Ci sono modifiche del capezzolo insolite, tra cui formazione di croste, desquamazione, pelle fossette o scarico sanguinante
Rischi connessi con una biopsia al seno sono:
• Lividi e gonfiore del seno
• Infezione o sanguinamento al sito di biopsia
• Aspetto alterato, a seconda di quanto tessuto viene rimosso
• Intervento chirurgico o altro trattamento, a seconda dei risultati della biopsia
Rivolgersi al proprio medico se si sviluppa una febbre, se il sito della biopsia diventa rosso o caldo, o se si dispone di drenaggio.
Questi possono essere i segni di una infezione che può richiedere un trattamento immediato.
Una biopsia della mammella non provoca diffusione di cellule tumorali
Come ci si prepara
Prima della biopsia mammaria, informare il medico se:
• Si hanno delle allergie
• Si è presa della aspirina negli ultimi sette giorni
• Si stanno assumendo farmaci che fluidificano il sangue (anticoagulanti)
• Non si può stare stesi per lungo tempo
Se la biopsia sarà fatta utilizzando la risonanza magnetica (MRI), informare il medico se si dispone di un pacemaker o altro dispositivo elettronico impiantato nel corpo o se si è in gravidanza.
La risonanza magnetica generalmente non è raccomandata in queste circostanze.
Indossare un reggiseno comodo.
Il team di assistenza sanitaria può mettere un impacco freddo sul sito della biopsia dopo la procedura, e il reggiseno può contenere l'impacco freddo al suo posto.
Che cosa ci si può aspettare
i sono diverse procedure di biopsia al seno utilizzate per ottenere un campione di tessuto dal seno.
Il medico può raccomandare una particolare procedura in base alle caratteristiche dimensioni, ubicazione ed altre anomalie del seno.
Tipi di biopsia mammaria sono:
Agoaspirato 
Questo è il tipo più semplice di biopsia mammaria e può essere utilizzato per valutare un nodulo che può essere sentito nel corso di un esame clinico del seno.
Per la procedura, il medico dirige un ago molto sottile nel grumo.
L'ago è attaccato ad una siringa che può raccogliere un campione di cellule o di fluido dal grumo.
L'agoaspirato è un metodo rapido per distinguere tra una cisti piena di liquido e una massa solida e, eventualmente, per evitare una procedura più invasiva.
Se, tuttavia, il fluido può essere prelevato e la massa non si risolve da sola, potrebbe essere necessaria un'ulteriore valutazione con una mammografia o ecografia diagnostica o un intervento chirurgico.
Nucleo agobiopsia
Questo tipo di biopsia mammaria può essere utilizzata per valutare un nodulo al seno che è visibile su una mammografia o ecografia o che il medico sente (palpa) nel corso di un esame clinico del seno.
Un radiologo o chirurgo utilizza un sottile ago cavo, ma non è così sottile come l'ago usato nell'agoaspirazione per rimuovere campioni di tessuto dalla massa del seno.
Diversi campioni, ciascuno delle dimensioni di un chicco di riso, sono raccolti e analizzati per identificare caratteristiche che indicano la presenza della malattia.
Tecniche di imaging, come la mammografia, ecografia o risonanza magnetica, vengono spesso utilizzati per guidare il posizionamento dell'ago utilizzato.
Biopsia stereotassica
Questo tipo di biopsia utilizza mammografie per individuare la posizione delle aree sospette all'interno della mammella.
Per questa procedura, in genere ci si trova a faccia in giù su un tavolo imbottito con il seno posizionati in un buco.
Potrebbe essere necessario restare in questa posizione per 30 minuti o un'ora.
Eco-guidata
Questo tipo di nucleo biopsia comporta l'utilizo della ecografia.
Durante questa procedura, tramite gli ultrasuoni dell'ecografia, il radiologo individua la massa dentro il seno, fa una piccola incisione per inserire l'ago e prende campioni di nucleo di tessuto da inviare ad un laboratorio per l'analisi.
RM-guidata
Questo tipo agobiopsia è fatta sotto la guida della risonanza magnetica, una tecnica di imaging in grado di catturare più immagini in sezione trasversale del seno, utilizzando un computer, per generare dettagliate, immagini 3-D.
La macchina RM fornisce immagini che aiutano a determinare la posizione esatta per la biopsia.
Una piccola incisione di circa 6 mm è realizzata per consentire all'ago di inserirsi. Diversi campioni di tessuto vengono prelevati e inviati ad un laboratorio per l'analisi.
Biopsia chirurgica
Durante una biopsia chirurgica, una porzione della massa seno viene rimossa (biopsia incisionale), o l'intera massa del seno.
Una biopsia chirurgica di solito è fatta in una sala operatoria, con un'azione sedativa ed un anestetico locale.
Se la massa del seno non può essere sentita, il radiologo può utilizzare una tecnica chiamata localizzazione per mappare il percorso verso la massa.
Durante la localizzazione, la punta di un filo sottile è posizionata all'interno della massa del seno o semplicemente attraverso.
Questo è solitamente fatto prima di un intervento chirurgico.
Durante l'intervento chirurgico, il chirurgo tenterà di rimuovere l'intera massa del seno, insieme al filo.
Per garantire che l'intera massa sia stata rimossa, il tessuto viene inviato al laboratorio per controllare i bordi (margini) della massa.
Se è determinato in laboratorio che le cellule tumorali sono presenti nei margini (margini positivi), il cancro può essere ancora presente nel seno e più tessuti devono essere rimossi.
Se i margini sono chiari (margini negativi), è più probabile che tutto il tumore sia stato rimosso.
Al momento della biopsia al seno, un marker minuscolo di acciaio inossidabile può essere collocato sul sito della biopsia.
Questo viene fatto affinchè il medico o il chirurgo possa facilmente trovare l'area sottoposta a biopsia, per il monitoraggio futuro o nel caso in cui una procedura di follow-up sia necessaria per rimuovere più tessuto.
Dopo una biopsia mammaria
Con tutti i tipi di biopsia mammaria, tranne che con la biopsia chirurgica, si tornerà a casa subito dopo la procedura.
Anche se ci si dovrebbe prendere una gironata di risposo, si sarà in grado di riprendere le normali attività entro un giorno.
La presenza di lividi è comune dopo le procedure di ago biopsia.
Per alleviare il dolore ed il disagio dopo una biopsia al seno, si può prendere un farmaco tipo il paracetamolo (Tylenol, altri, mai senza consulto medico!) e applicare un impacco freddo per ridurre il gonfiore.
Risultati
Potrebbero essere necessari alcuni giorni prima che i risultati siano disponibili.
Dopo la procedura, il tessuto del seno viene inviato a un laboratorio, dove un medico specializzato in analisi del sangue e dei tessuti del corpo (patologo) esamina il campione con un microscopio e procedure speciali. Il patologo crea un rapporto di patologia che viene inviato al medico, e il medico condividerà i risultati con il paziente.
Il referto patologico include dettagli sul colore dimensioni, e la coerenza dei campioni di tessuto, la posizione del sito di biopsia, e se le cellule tumorali erano presenti.
Se la biopsia mammaria rivela risultati normali o cambiamenti benigni della mammella, il medico curante o quello dell'ospedale potranno tranne facilmente le conclusioni.
A volte le opinioni dei medici non corrispondono, per esempio, il radiologo può scoprire che i risultati di una mammografia suggeriscono un cancro al seno, ma il rapporto della patologia rivela tessuto normale del seno. In questo caso, potrebbe essere necessario eseguire più test e, eventualmente, un intervento chirurgico per valutare ulteriormente la zona
Se il rapporto del patologo dice che il cancro al seno è presente, includerà le informazioni relative al cancro stesso, ad esempio il tipo di cancro al seno e se il cancro è recettore ormonale positivo o negativo.
Il medico può poi sviluppare un piano di trattamento che meglio si adatta alle esigenze.

Richiedi un appuntamento

Altri Servizi Chirurgici di NVC

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia dell'Obesita'

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia dell'Orecchio

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia della Colonna Vertebrale

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia della Mano

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Generale e Mini-invasiva

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Ginecologica "Arbor Vitae"

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Odontoiatrica

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Ortopedica e Traumatologica

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Otorinolaringoiatrica

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Percutanea

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Plastica

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Senologica

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Chirurgia Urologica

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Degenza

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Laparoscopia Diagnostica e Operativa

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Litotrissia Extracorporea

CASA DI CURA CONVENZIONATA

Sale Operatorie