News

Traguardo Salute - Intervista alla Dottoressa Laura Melis che ci parla delle Emorroidi

Senologia Roma

12/12/2018

 
Le emorrodi sono dei gavoccioli venosi che tutti noi abbiamo a livello anale per garantire una buona tenuta  a gas solidi e liquidi insieme agli sfinteri. Dunque se non si ammalano non si devono certo operare. Il primo step è sicuramente medico con terapie, diete e accorgimenti igienici. Se questo fallisce si passa alla chirurgia. Fino  pochi anni fa assolutamente dolorosa e direi brutale.
 
Da circa un ventennio abbiamo visto uscire in\ produzione delle suturatrici che introdotte dal retto risolvono quello che spesso affligge i nostri pazienti e direi più le nostre pazienti ovvero un prolasso mucoemorroidario e non delle semplici emorrodi.
 
In questo caso non agiamo più dal basso ma resechiamo la “manica “ troppo lunga ovvero accorciamo il retto sfiancato,magari dopo tanti parti. Per questo usiamo delle suturatrici che resecano per via transanale una quota di intestino eccedente. In questo caso abbiamo pochissimo se non nullo dolore ma sicuramente un intervento più complesso, pericoloso e con maggiori recidive.
 
Ma quello che va detto che anche se dobbiamo agire su dei gavoccioi emorrodi ari semplici, rispetto al passato abbiamo dei device fantastici che ci permettono di non usare punti di sutura , coagulazioni abbassando quindi tantissimo L insulto tissutale , l’edema e quindi il dolore. Sono i sistemi a radiofrequenza di vario tipo che ci permettono di operare senza coagulare , suturare abbattendo quasi del tutto il sanguinamento intra e post operatorio.
 


Vedi Lista delle News