Diagnosi di allergia ai metalli e implantologia ceramica

Alcuni metalli a bassissime dosi sono fondamentali per le nostre funzioni metaboliche quali ferro, zinco, rame. Le leghe di metallo sono indispensabili per la realizzazione di strumenti di lavoro, utensili per la casa e prodotti per la cura della persona.
Tuttavia, la continua esposizione ad elevate quantità di metalli comporta in soggetti predisposti l’insorgenza di disturbi non ben definiti. Spesso questi pazienti presentano fibromialgia, allergie cutanee, sindrome da stanchezza cronica, malattie autoimmuni o semplicemente infiammazioni croniche locali che portano alla perdita dell’impianto. 
Presso la nostra Clinica è possibile fare diagnosi di allergia ai metalli grazie a visite specialistiche accurate e alla prescrizione di esami di laboratorio innovativi e validati dalla comunità scientifica internazionale.
 
Gli impianti in Zirconia rappresentano un’innovazione perché permettono di riabilitare la masticazione senza nuocere alla salute. La zirconia è una ceramica ad alte prestazioni che viene sempre più utilizzata in campo ortopedico ed odontoiatrico per la sua alta biocompatibilità in quanto si integra perfettamente ai tessuti del corpo senza recare alcun segno di infiammazione o di reazione avversa. Da un punto di vista biofisico, risulta essere 3-4 volte più resistente del titanio e le  fratture degli impianti in Zirconia sono estremamente rare. 
Questa bioceramica impedisce l’adesione di placca batterica sulla sua superficie pertanto si rivela particolarmente indicata nei pazienti cardiopatici e diabetici molto predisposti a infezioni. 
La superficie della ceramica è porosa e ciò permette la sua impregnazione con i fattori di crescita piastrinici o con cellule staminali favorendo una migliore osteointegrazione implantare.
Infine, con gli impianti bioceramici è possibile eseguire interventi mini invasivi e una riabilitazione veloce a carico immediato.
 
MELISA TEST
L’allergia ai metalli è un’area trascurata in odontoiatria e può essere responsabile di diversi sintomi.
Con oltre vent’anni di ricerche, il MELISA TEST (www.melisa.org) è il metodo migliore per diagnosticare l’ipersensibilità ritardata indotta dai metalli che può essere una delle cause di cattiva salute nei pazienti. IL MELISA TEST, un esame del sangue validato clinicamente, identificherà se i metalli stanno causando una reazione immunitaria, rivelandosi uno strumento diagnostico prezioso per la medicina e l’odontoiatria.
I risultati dimostrano la sensibilizzazione del paziente ad un determinato metallo presente anche in piccolissime dosi. L’esame è indispensabile in tutti i soggetti con anamnesi di allergia o che manifestano disturbi in seguito a posizionamento di impianti, corone dentali o altri dispositivi medici in metallo.
 
IMPLANTOSOFIA
Il dr. Franco Giancola ha dato vita ad una nuova scienza che è stata definita “implantosofia”: nuovo approccio all’implantologia che rispetta i tessuti del corpo e tutela la salute del paziente, che analizza il motivo della perdita del dente e ricostruisce scrupolosamente il vissuto del paziente. 
“In questa nuova scienza il paziente viene responsabilizzato e partecipa in maniera proattiva nella diagnosi corretta del problema, nelle scelte terapeutiche, diventando co-attore del processo di guarigione alla scoperta di un sano rapporto medico-paziente” afferma il dr. Giancola.
Il dr. Giancola, nella sua attività predilige tecniche mininvasive, utilizza materiali altamente compatibili e applica dispositivi di medicina rigenerativa autologa.
 
Per maggiori informazioni
 

MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI

Richiedi un appuntamento