Ambulatorio Medicazioni avanzate: Ustioni - Decubiti - Ferite

L ‘obiettivo del servizio per Medicazioni avanzate per diagnosi e cura delle ferite ed ulcere croniche e chirurgia rigenerativa di Nuova Villa Claudia  è quello di fornire cure mirate per la guarigione e soprattutto un punto di riferimento all’ avanguardia e con tecniche innovative per i pazienti che spesso necessitano di trattamenti adeguati a diversi livelli.
La valutazione del paziente verrà effettuata dal punto di vista generale multidisciplinare come :
valutazione vascolare, diabetologica, cardiologica, internistica, supportate da analisi di tipo chimico e diagnostico per immagini.
La multidisciplinarietà ci consente di inquadrare il paziente sotto tutti i punti di vista e soprattutto prevenire cause di peggioramento generale che possono ripercuotersi sul peggioramento della situazione locale.
L’ esame locale prevede la valutazione obiettiva della lesione in base:
- al tessuto presente (necrotico- fibrinoso – granuleggiante)
- la profondità (esposizione dei tessuti molli o duri)
- infezione
- perilesione
- bilancio dei fluidi e controllo dell’ edema

 

MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI

Prestazioni e Trattamenti effettuabili

MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI

Le Ulcere croniche sono perdite di sostanza che non volgono alla guarigione spontanea entro i 60 giorni.
Alla cronicizzazione concorrono sia fattori locali (ischemia, infezione, traumi ripetuti ecc.) e fattori sistemici (patologie metaboliche, deficit nutrizionali, fumo ecc.)
L’ etiopatogenesi delle ulcere può essere distinta come segue:

Post- traumatica
Da ustione
Da decubito
Vascolare arteriosa e/o venosa
Diabetica (ulcere arti inferiori – piede diabetico)
Da deiscenza chirurgica
Da stravaso di farmaci (es. chemioterapici)
Da radiodermite                                                                

A livello dell’ ulcera cronica si viene a creare un circolo vizioso in cui gli elementi cellulari predisposti alla guarigione delle ferite diventano non più responsivi alla rete dei segnali inter ed intra celluari necessari a dare la spinta rigenerativa tissutale.
Controllate e rimosse le cause di ulcerazione la guarigione delle ferite passa per 3 tappe fondamentali:
Eliminazione del fondo necrotico - fibrinoso
Formazione del tessuto di granulazione
Riepitelizzazione

MAMMOGRAFIA CON TOMOSINTESI

Le Medicazioni avanzate sono composte da biomateriali in grado di interagire con il tessuto danneggiato favorendone :
detersione
crescita tessuto
granulazione
protezione dei margini lesione e cute perilesionale integra
bilancio dei fluidi
Esse vengono scelte in base alla tipologia di lesione ed alle esigenze del caso.
Vengono generalmente effettuate da 1 a 3 volte a settimana a seconda della necessità.
La cura ed il trattamento delle ulcere prevede anche la parte chirurgica non solo intesa come toilette chirurgica ma come Chirurgia rigenerativa.
Questa innovativa branca chirurgica prevede l’utilizzo di biomateriali e cellule autologhe al fine di “RISVEGLIARE” quei processi cellulari che si trovano in una fase non più responsiva alle fasi di rigenerazione tissutale.
La Chirurgia rigenerativa si compone di interventi, per la maggior parte poco invasivi, che permettono di accelerare enormemente la guarigione delle ferite.
A tal fine vengono utilizzate cellule autologhe del paziente come adipociti o cellule del sangue e biomateriali per ottenere concentrati utilizzati per ristabilire volumi deficitari, aumentare la neoangiogenesi tissutale, stimolare la rigenerazione tissutale e copertura di esposizioni osteo-tendinee.
In particolare l’uso combinato delle cellule autologhe e dei biomateriali
(utilizzati come “Scaffold” di crescita) crea un ambiente favorevole al reinnesco del net-work dei segnali cellulari che ha come fine ultimo la rigenerazione del tessuto con guarigione della ferita.

Le tecniche di Chirurgia rigenerativa:
PRP (plasma ricco di piastrine autologo)
Lipotransfer (trasferimento di adipociti autologhi, arricchiti o meno, tramite liposuzione)
APBMNC (monociti concentrati da sangue periferico autologo)
Innesti cutanei autologhi (in sospensione o meno)
Sostituti dermici (di origine animale utilizzati in associazione o meno alle tecniche dette sopra)

Medicazioni avanzate e Chirurgia rigenerativa vanno considerate parti integranti per la cura delle ulcere croniche di diversa origine.

 

 


Richiedi un appuntamento